Sono egoista a volere tutte queste cose?

La mia mente vaga con il pensiero mentre fantastico sui modi in cui potrei godermi la vita come voglio. Qualcuno la chiama visualizzazione. Trovo sia un metodo efficace per vivere in maniera multisensoriale ciò che vogliamo.

Ad essere onesti, non voglio più aspettare. Cavolo, ho quasi 34 anni e voglio la mia libertà ora!

  • Voglio svegliarmi ogni mattina con una splendida vista e sedermi sulla spiaggia mentre sorseggio un tè verde.
  • Voglio vivere i miei giorni spontaneamente, sapendo che non ci sono scadenze o incontri a cui partecipare.
  • Fare yoga oppure allenarmi con i pesi mentre la stanza è invasa dalla luce.
  • Acquistare il cibo presso un mercato agricolo locale assicurandomi prodotti freschi e genuini.
  • Dopo il tè potrei andarmene nel mio ufficio oppure recarmi in spiaggia con il portatile per controllare la mia posta elettronica, scrivere un nuovo post del blog, controllare le commissioni delle vendite ed altri eventuali nuovi ordini.
  • Potrei godermi la pace e la serenità della mia casa iniziando un nuovo progetto.
  • Nel tardo pomeriggio guardare un film che mi ero sempre promesso di vedere.
  • Visitare in bici un’agriturismo e scoprire come lavorano le produzioni locali.
  • Davanti al computer progettare nuovi business online centrati su una passione particolare.
  • Potrei noleggiare un auto e recarmi lungo la costa per trascorre la serata presso una località vicina.
  • Ogni notte, leggere un libro, giusto prima di andare a dormire.
  • Svegliarmi ogni mattina con quelle stessa libertà di fare ciò che voglio e vivere la vita come lo ritengo necessario senza rendere conto a nessuno.

È davvero troppo chiedere queste cose? In questo periodo di crisi dove la finanziaria ideata dal nostro governo non lascia spazio alla serenità, penso alle tante persone che lavorano senza concedersi nulla. Fanno un lavoro che detestano, mentre i loro risparmi gli sfuggono di mano.

So che il mio sfogo suona terribilmente egoista e lo è assolutamente. Lo riconosco. Sono dominato da una grande caparbietà e so che con l’impegno e il duro lavoro nel tempo avrò tutto quello che voglio. Ma la domanda che subito dopo mi balena nella testa è: «Avrò ancora la mia salute?» Qualcuno che leggerà questo post probabilmente no, se continuerà a svolgere un lavoro che lo deteriora.

Non sarebbe bello poter vivere quella vita? Io ci provo. E voi, avete un progetto di vita futura?

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.